Cosa stai cercando?
...

Una maratona digitale

Promuovere la digitalizzazione nel settore edile

Il futuro dell'edilizia è digitale. La digitalizzazione consente di migliorare l'efficienza nell'industria edilizia, superando la complessa catena del valore e la crescente carenza di manodopera qualificata. Schüco ha riconosciuto il potenziale della digitalizzazione sin dai primi tempi. Schüco sta plasmando la trasformazione digitale dell'industria dell'edilizia da 50 anni. Oggi, Schüco offre di gran lunga il più ampio portfolio di soluzioni digitali nel settore, tutto da una sola fonte. Ciò garantisce una rete olistica e maggiore convenienza, affidabilità ed economicità nel lavoro quotidiano di progettisti e clienti.

Con le sue soluzioni digitali e le start-up digitali, Schüco non vede la fine della digitalizzazione. Tutto questo ha avuto inizio con umili origini, quando fu lanciato il primo programma informatico per i partner 50 anni fa

"Il progresso digitale fa parte del nostro DNA fin dall'inizio. La nostra missione per 50 anni è stata quella di sfruttare appieno le opportunità offerte dalla digitalizzazione, sia per noi stessi che per i nostri partner. Tracciare un percorso nel nostro settore è come correre una maratona. Richiede perseveranza e resistenza. E noi siamo e rimarremo in prima linea." Christian Glatte, Managing Director of Schüco Digital GmbH

"Il nostro obiettivo è mettere in rete i processi di creazione del valore nella costruzione per creare flussi continui di informazioni e dati. Perché questo è l'unico modo per risparmiare tempo e denaro sui profitti." Stefan Kobes, Managing Director of Schüco Digital GmbH

Schüco diventa digital

"Nel primo periodo degli anni '70, i clienti raggiunsero i limiti di elaborazione degli ordini manuali. Secondo il motto 'Se i clienti stanno bene, Schüco sta bene', Schüco sviluppò un pacchetto completo. Esso includeva software e hardware, consulenza, formazione e supporto. Nel 1972, Schüco International KG fondò una controllata al 100%, Schüco Service GmbH. Come suo primo servizio digitale, offrì ai partner un programma per la pianificazione del lavoro elettronico con il corrispondente computer super-micro Olivetti P602. Ciò rese più rapido e sicuro il calcolo dei tagli del vetro, dei profili e la stima dei costi. Nel 1978, Schüco introdusse un modello di noleggio che è ancora in uso oggi, al fine di rendere disponibili le ultime soluzioni digitali a un numero maggiore di artigiani e di agevolare continuamente la stima preliminare e la preparazione del lavoro."


Vittorie digitali

Negli anni ’80 e ’90, il settore edile utilizzava già potenti soluzioni di progettazione assistita da computer (CAD). Schüco continua a supportare i suoi partner in molte fasi della costruzione e offre servizi, ad esempio con una soluzione CAD 3D per serramentisti e progettisti di facciate. Anche la produzione beneficia delle nuove possibilità tecniche. E così, nel 1991, molti rimasero stupiti dal primo centro di lavoro CNC e dal controllo diretto da software della distinta pezzi. Negli anni successivi la digitalizzazione ha continuato ad avanzare a passi da gigante.


Nuove possibilità

Oggi, con Schüco Digital, Schüco Fabrication, Virtual Construction Lab e le due start-up aziendali Plan.one e PlanToBuild, la divisione Partner Development, insieme alla business unit Smart Building, fornisce soluzioni digitali per una maggiore efficienza e comodità dell'intero prodotto ciclo vitale. "L'ideale è che tutte le fasi del processo di costruzione siano collegate in rete e le informazioni vengano utilizzate reciprocamente, in modo che il risultato finale sia un risparmio di tempo e denaro", afferma Stefan Kobes, uno degli amministratori delegati di Schüco Digital GmbH responsabile dello sviluppo del business digitale dal Febbraio 2022. Tecnologie all'avanguardia come realtà virtuale/realtà aumentata, machine learning o soluzioni in rete nel cloud offrono grandi opportunità per il futuro.

Image_01-Construction

1972

How it all began in 1972: The Olivetti desktop computer with the BASIC program for cutting and preliminary calculation.

_DSC3106
1980

Schüco presented 2D CAD solutions for metal fabrication for the first time in the 1980s.

210429_E_06_Health

Franz Beckenbauer as an advertising medium for Schüco.

Image_02_Current_State
1990

In the 1990s, a 3D CAD solution for metal fabrication companies opened up entirely new possibilities for planning and fabrication.

Image_02_Current_State
1991

June 1991: Commissioning of the first PBZ control at Kronenberger, Switzerland.

Next to the Rapid PBZ, the Toshiba Tecra laptop was one of the most admired attractions at the customer Kronenberger. The PBZ control solution was based on a good two dozen permanently programmed element-profile combinations for 1-2 window series similar to today's GRP machining calculations.

1996

CAD workplace in the mid-1990s.

2000

SchüCal and SchüCad optimise calculation, planning and work preparation, and are now used daily across the world by thousands of customers and specifiers.

2013

Digital bridge-building to manufacturing: thanks to digital networking with SchüCal, the Fabrication Data Center enables seamless information exchange between work preparation and manufacturing.